Untitled

AND THE WINNER IS FABIO TAGLIOLI Subway Letteratura: Premio Città di Bologna  a Fabio Taglioli con i due racconti brevi ‘Il barbiere di Manesso’ e ‘La testa di Darlaut’. Non aggiungo altro …. anzi una cosa la aggiungo: il link: http://www.subway-letteratura.org

Approfondisci

Untitled

IL SENSO DI MAURI PER LA NEVE Mauri era semplicemente un corriere, il suo compito era trasportare un chilo di cocaina nascosto nell’imbottitura di un pupazzo della Trudi da Padova a Bologna. La merce gli veniva consegnata all’interno di un capannone adiacente alla zona fieristica di Padova da un biondino che parlava male l’italiano e […]

Approfondisci

Untitled

LETTERA DOPO LA MORTE DI UN VIOLINISTA Tutti ricorderanno con tristezza le note più dolci perché il violinista è morto e con lui tutta quell’atmosfera surreale che le sue mani ricreavano. Io ero uno dei suoi pochi amici , gli ero stato vicino fino al giorno della sua morte. Ricordo quell’ultimo concerto per pochi intimi […]

Approfondisci

Untitled

ARIA Ho tagliato l’aria , ne ho preso una fetta e l’ho incartato con la stagnola. Ormai con la stagnola ci incarto tutto : toast, pezzi di torta, lasagne, espressioni facciali, umori evaporati. L’aria però non so se si conserverà bene, forse andrebbe tenuta sotto vuoto per quei momenti in cui l’apnea da stress ti […]

Approfondisci

Untitled

CANZONE 51 Il Bar di PonteNiro era cinquanta metri quadri con un bancone stretto stretto appoggiato in un angolo, una decina di tavolini ammassati  gli uni vicini agli altri e una barista cinquantenne bersaglio delle battute dei frequentatori abituali. Brando era il miglior giocatore di Pinnacolo del paese, baffi bianchi e occhiali da vista sempre […]

Approfondisci

Untitled

IL GIOCOCO DEL SILENZIO Quella sera c’era la finale playoff del campionato  provinciale e sinceramente non me ne fregava niente. Il mio interesse per il calcio era evaporato da mesi e nonostante ciò continuavo ad essere il portiere titolare di una squadra dilettantistica. Eravamo in finale perchè avevamo un discreto attacco e un’ottima difesa e […]

Approfondisci

Untitled

BOOKOSKY Miller si alzò sul letto d’improvviso. Aveva sognato di essere inseguito dalle guardie svizzere nei pressi dei musei vaticani. Le quattro birre e la bottiglia di vodka della sera prima stavano facendo effetto. Si alzò anche se aveva la testa pesante come un macigno e cercò nella vetrinetta del salotto la bottiglia di rum […]

Approfondisci

Untitled

YELLOW BOLOGNA (ovvero un giallo) Chiuse piano il baule della Station Wagon. Era un bell’uomo alto sulla quarantina con i capelli leggermente brizzolati, le mani grandi , i pettorali pronunciati e le braccia muscolose. Per un uomo della sua stazza era stato davvero semplice caricare in macchina il cadavere. La campagna intorno, che aveva assistito […]

Approfondisci

Untitled

ACID BLUE Il movimento del tunnel continua imperterrito: più che in mezzo ad un maremoto sembra di essere in una culla, mosso da sapienti braccia paterne. All’odore acre di inchiostro non faccio più caso. In alto lassù c’è un buco. Non passerò mai per di là ma di certo potrò guardare fuori con più nitidezza. […]

Approfondisci

Untitled

SOGNO VISIONARIO DI UN PENSIERO INFANTILE La guardavo con aria ebete perché non aveva senso fare tutte quella pantomima per farmi mangiare. Avevo un anno e già non sopportavo l’idea di arrivare al momento del pranzo imbavagliato come un salame, legato al seggiolone, mentre facce rassicuranti facevano volteggiare cucchiai di pappetta dentro la mia bocca […]

Approfondisci